Libri consigliati: 15 libri che un allenatore dovrebbe leggere assolutamente!

libri consigliati allenamento sportivo

Secondo l’Istat più della metà degli italiani non ha letto neanche un libro nei 12 mesi precedenti l’intervista e soltanto il 15% degli intervistati ha letto almeno un libro al mese, circa 12 in un anno.

La lettura, una delle abitudini delle persone di successo

La lettura è una di queste abitudini

Le persone di successo hanno tra le loro abitudini la lettura di libri, mentre persone comuni passano il tempo sui social.

3 ragioni per le quali è importante leggere

Ma perché è così importante dedicare del tempo alla lettura?

  • rende più “intellingenti” Molti studi hanno dimostrato che leggere abitualmente consente di acquisire un vocabolario più ampio, sviluppare nuove connessioni sinaptiche e rafforzare le tue abilità di ragionamento.
  • rende più creativi. La lettura, oltre a permettere di ottenere nuove conoscenze, ti permette anche di essere creativo, applicando le nuove conoscenze nella pratica (nel nostro caso nell’allenamento)
  • aiuta a combattere lo stress. secondo alcuni studi leggere anche per pochi minuti al giorno consente di ridurre lo stress. Qui trovi uno di questi studi combattere lo stress. Eh ricorda è ancora più efficace se l’argomento del libro ci interessa ed appassiona molto.

Ma questo cosa c’entra con l’allenamento e l’atletica leggera?

La lettura è il primo mezzo di auto-formazione, che viene ancora prima di qualsiasi corso. Leggere aiuta a trovare nuove idee, chiarire alcuni concetti, trovare nuove soluzioni.

Oltre al fatto che noi italiani siamo poco abituati a leggere, quasi tutti i migliori libri sull’allenamento sportivo e sul raggiungimento delle performance sono in inglese, e i pochi tradotti sono spesso fermi alle prime edizioni, quando nel resto del mondo sono magari già alla 5° o 6° edizione aggiornata e ampliata di contenuti.

Per questo, se non si è abituati a leggere in inglese, il rischio è quello di restare indietro coi tempi rispetto al resto del mondo.

Di seguito abbiamo selezionato i 15 libri che a nostro avviso non dovrebbero mancare nella libreria di un allenatore di atletica e di un preparatore atletico. Abbiamo scelto solo libri già letti (anzi studiati) da noi, alcuni in Italiano e qualcuno in Inglese (visto che la traduzione ancora non è disponibile!)

Buona lettura!

15 libri che un allenatore dovrebbe leggere!

Periodizzazione dell’allenamento sportivo – T. Bompa e C. Buzzichelli

Uno dei testi che ha sicuramente rivoluzionato il modo di periodizzare, pianificare e programmare la stagione agonistica da parte del nostro team. A nostro avviso un testo che non dovrebbe mancare nella libreria di un tecnico, preparatore atletico ed appassionato di performance sportive.

In questa nuova edizione, PhD. Tudor Bompa e il Prof. Carlo Buzzichelli mostrano come l’utilizzo di programmi periodizzati possa condurre al picco della condizione in tempi ottimali, semplicemente manipolando le variabili dell’allenamento della forza attraverso sei fasi (adattamento anatomico, ipertrofia, forza massimale, conversione in forza specifica, mantenimento e tapering) e integrandole con l’allenamento dei sistemi energetici, l’allenamento specifico e le strategie nutrizionali.

Rispetto alla versione italiana precedente (edita sempre da Calzetti&Mariucci nel 2001), è arricchita da 3 capitoli in più, il 50% delle pagine in più (in totale 495), e il 100% di letteratura scientifica in più (e decisamente più attuale).

Il libro, a nostro avviso, rappresenta una delle basi fondamentali per iniziare a comprendere la Periodizzazione, programmazione e pianificazione dell’allenamento,con moltissima teoria, ma anche tanti esempi pratici di come applicare il tutto alla pratica sul campo per portare gli atleti di qualsiasi disciplina sportiva a migliorare le proprie prestazioni atletiche quando necessario.

Sicuramente il migliore sul tema in lingua italiana.

 

La forza muscolare. Aspetti fisiologici ed applicazioni pratiche – C. Bosco

Libri consigliati. La forza muscolare Carmelo BoscoCarmelo Bosco, è stato uno dei più importanti ricercatori italiani di fisiologia biomeccanica dello sport. Un testo del 1997 ma ancora estremamente attuale, che tratta gli aspetti fisiologici della forza muscolare, della contrazione, della forza esplosiva e della forza veloce e del rapporto tra valori ormonali e livelli di forza.

Nel libro è trattato e spiegato nel dettaglio il test di valutazione della forza veloce, il famoso “Test di Bosco” e le sue applicazioni in vari sport (sprint, pallavolo. kayak)

Bosco con i suoi studi e con questo testo gettò le basi del il Velocity Based Traning, metodo diffusissimo in questi ultimi anni (soprattutto all’estero) per lo sviluppo di forza e potenza ed utilissimo per gli sport di prestazione.

Come piace dire al nostro amico Tommaso Finadri se Bosco avesse parlato di velocità invece che di forza e potenza sarebbe diventato famosissimo.

 

Allenamento funzionale applicato allo sport – M. Boyle

Pur non amando molto il termine “allenamento funzionale”, soprattutto nella sua connotazione fitness, crediamo che questo sia un testo utilissimo per ogni allenatore.

L’obiettivo del testo di Michael Boyle è proporre un metodo di allenamento per lo sviluppo delle performance con il minor rischio di infortuni, sul campo, in pista, sul tatami o in sala pesi.

L’autore è considerato all’estero tra i migliori allenatori di performance sportive e in questo libro presenta i concetti, i metodi, gli esercizi e i programmi che massimizzano i movimenti degli atleti in competizione.

Molto interessante il concetto di “progressioni” e “regressioni” proposti per ogni esercitazione, che permette di selezionare l’esercitazione ed il grado di difficoltà della stessa in base alle abilità soggettive dell’atleta.

Le le esercitazioni proposte riguardano la parte inferiore del corpo, il core, la parte superiore del corpo con l’obiettivo di creare atleti forti, stabili, potenti ed efficienti per eccellere nei loro sport.

Sono presenti anche  programmi e progressioni di esempio  che aiutano nel processo di personalizzazione e assicurano ogni aspetto della preparazione per le prestazioni fisiche.

Questa seconda edizione tra l’altro permette l’accesso online a dimostrazioni video, commenti e analisi di esercizi chiave.

Manuale multidisciplinare per l’allenamento funzionale nello sport, nella riabilitazione e nella formazione giovanile – C. Liebenson

Libri consigliati. Manuale multidisciplinare per l'allenamento funzionale nello sport, nella riabilitazione e nella formazione giovanile

Quello di Liebenson è più un manuale che un libro,  con svariati spunti sull’allenamento funzionale, la riabilitazione, il fitness, la preparazione atletica e l’allenamento giovanile.

35 agili capitoli e 14 diverse specialità sportive con spunti teorici e didattici davvero interessanti.

Liebenson e i suoi collaboratori spiegano che l’allenamento funzionale non è un allenamento specifico per lo sport praticato attraverso la simulazione degli schemi tipici ad esso collegati ma, semplicemente progettato per aiutare atleti e soggetti da riabilitare o alla ricerca della migliore condizione fisica, a raggiungere il proprio scopo in modo sicuro ed efficiente.

Un manuale di allenamento funzionale realizzato grazie al contributo di una squadra di esperti di altissimo livello, che offre un’interessante rassegna della letteratura sulla prevenzione delle lesioni, sugli approcci all’allenamento dello sviluppo atletico moderno e specifico per lo sport nell’arco dell’intera stagione e alcune considerazioni chiave sulla riabilitazione.

Ottimi spunti per tutti gli allenatori ed i preparatori atletici.

 

 

Project exercise 1. Arti superiori – A. Roncari

Uno, anzi due, dei libri più interessanti tra quelli proposti dal Project Invictus, giovanissima casa editoriale nata dall’idea di Andrea Biasci.

Un libro in due volumi, scritto da Andrea Roncari, che spiega nel dettaglio come eseguire al meglio e secondo le basi anatomiche e biomeccaniche gli esercizi con i sovraccarichi, per prevenire gli infortuni, massimizzare il reclutamento muscolare ed ottimizzare l’applicazione della forza.

Nel volume 1 sono trattati tutti gli esercizi riguardanti l’arto superiore: gomito e spalla.

Il Volume 2, Project exercise 2. Arti inferiorispiega invece nel dettaglio l’esecuzione delle esercitazioni per il core e gli arti inferiori.

Consigliato a chi vuole comprendere come applicare al meglio la fisiologia articolare e la biomeccanica agli esercizi in palestra e come allenarsi al meglio evitando infortuni dovuti ad esecuzioni scorrette.

 

 

 

Biomeccanica dello sport. Le basi. Come ottimizzare la prestazione – di Anthony Blazevich, tradotto da F. Nardello,  A. Monte, P. Zamparo

Libro consigliatoci da Andrea Monte (tra i traduttori), al momento dell’uscita dell’edizione italiana ed estremamente apprezzato.

La biomeccanica porta lo studio dei principi meccanici agli organismi viventi. Chiunque, nel mondo sportivo, ha sentito parlare di questa scienza e ha dovuto farci i conti di persona. D’altronde, il nostro corpo si muove nello spazio assecondando le leggi della fisica tramite sistemi di leve che generano delle forze.

Spesso però lo studio della biomeccanica dello sport risulta complicato a causa di calcoli matematici, tabelle e grafici per molti difficili da comprendere a pieno e questo porta a difficoltà di comprensione tra teoria e pratica sul campo

Il libro del prof Anthony Blazevich, giunto alla terza edizione, è ormai da anni un must delle librerie sportive internazionali. Viene infatti considerato uno strumento essenziale per tutti gli operatori sportivi che voglio iniziare a comprendere come si muove il corpo e come la fisica interagisce con i gesti sportivi.

La forza di questo libro è l’assoluta semplicità con la quale vengono spiegati i principi della fisica, tramite esempi applicati direttamente al mondo sportivo.

Vengono inoltre fornite figure, tabelle e riquadri di approfondimento che guidano il lettore nella comprensione dei calcoli necessari a spiegare e comprendere i gesti sportivi.

Corsa, salti, lanci e sollevamento di bilancieri sono solo una parte dei gesti che troverete spiegati e illustrati in questo libro.

L’edizione italiana deriva da quella più recente in lingua inglese, con l’aggiunta di alcune note dei traduttori per dare la possibilità al lettore di comprendere a pieno la materia e non fare incomprensioni su alcuni termini che differisco tra le due lingue.

Il risultato è un libro comprensibile per tutte le figure del settore (allenatori, atleti, appassionati…) e allo stesso tempo, un libro tecnico e curato che può aiutare a migliorare e a comprendere la performance atletica.

La pliometria – G- Cometti

Il libro di Gilles Cometti tratta in maniera approfondita e dettagliata la pliometria, un mezzo di allenamento derivato dal “metodo d’urto” di Yuri Verkhoshansky ed estremamente utile per ottimizzare le performance sportive.

Il testo è diviso in cinque blocchi: il primo dedicato agli elementi teorici di base, trattando la forza come qualità fisica fondamentale, introducendo l’analisi dei meccanismi del ciclo stiramento-accorciamento muscolare e successivamente i test di approccio e di controllo del training.

Segue la pianificazione degli esercizi pliometrici, con le differenti tipologie delle sedute e la loro corretta collocazione temporale.

Sono poi trattate teorie e proposte pratiche di applicazione della pliometria in relazione all’affaticamento, al potenziamento muscolare con sovraccarichi, all’allenamento pliometrico più adatto ai giovani, al lavoro pliometrico per gli arti superiori.

Infine vi sono proposte funzionali agli abbinamenti pliometria-elettrostimolazione e pliometria-allenamento vibratorio.

Un testo ricco di interessanti spunti sia teorici che pratici sul lavoro pliometrico, metodo di allenamento fra i più diffusi sia nella preparazione atletica degli sport di squadra che nell’atltica leggera.

Il libro della pliometria. 100 esercizi per sviluppare forza e potenza. – D. A. Chu

Il libro della pliometria è la traduzione, forse non ottimale del libro Jumping into Plyometrics scritto da Donald A. Chu nel quale l’autore spiega nel dettaglio l’utilizzo di questo interessante mezzo di allenamento con riferimenti a svariati sport sia di squadra che individuali, compresi sprint, salti e lanci dell’atletica leggera.

Nella seconda parte del libro sono spiegati nel dettaglio alcuni programmi di allenamento di alcune settimane per lo sviluppo del salto verticale, del salto orizzontale, della forza nel nuoto, nel baseball, nel basket e nel calcio con combinazioni tra esrcitazioni di pliometria, di rapidità e di forza.

Nell’ultima sezione sono presenti 100 esercizi con le relative illustrazioni e le descrizioni utili all’esecuzione e divisi per grado di difficoltà e per la disciplina o lo sport per i quali sono consigliati.

 

 

 

 

 

Kettlebell. Simple & sinister. Ediz. italiana – P. Tsatsouline e F. Zonin

Siamo stati introdotti all’utilizzo del kettlebell come mezzo per lo sviluppo della potenza per gli sport di sprint e salto dell’atletica leggera dal Prof. Carlo Buzzichelli qualche anno fa.

Da quel momento è diventato uno degli attrezzi che consigliamo di avere in tutte le palestre e le piste per migliorare le performance sportive, in particolare mediante l’esecuzione dello swing.

Il kettlebell è tra l’altro un mezzo molto versatile e poco ingombrante, caratteristiche che lo rendono utile in tutte le piste di atletica leggera.

Dopo aver letto altri testi riguardo l’utilizzo e la didattica del kettlebell ci sentiamo di consigliare questo piccolo e semplice, ma completo ed esaustivo manuale, scritto da Pavel Tsatsouline considerato “il maestro” del kettlebell in versione power.

 

 

 

 

Acido lattico e sport. Dalla fisiologia all’allenamento – Enrico Arcelli e Mauro Franzetti

L’ultima opera di  Enrico Arcelli, scitta in collaborazione con Mauro Franzetti.

Forse per essere più precisi il titolo sarebbe dovuto esssere “Lattato e sport”, ma la parola acido lattico alla quale sono stati attribuiti ingiustamente numerose problematiche è più famosa ed appetibile.

Un libro interessante su tutto ciò che concerne l'”acido l’attico”, che fino ad alcuni anni fa era considerato il nemico dell’atleta. Tanti erano infatti i dubbi e le inesattezze sull’argomento. Questo libro fa chiarezza sull’argomento, descrivendo gli aspetti fisiologici (origine, tamponamento e smaltimento dell’acido lattico), gli effetti dell’allenamento, quanto accade in tutte le discipline sportive, individuali e di squadra, con indicazioni pratiche anche sul corretto prelievo del lattato stesso.

Un testo per tutti coloro che si occupano di sport, dall’allenatore  al preparatore fisico, senza dimenticare lo studente di scienze motorie che si avvicina al mondo dell’allenamento, oltre all’atleta “curioso” agonista e non, che vuole sapere di più.

Dal punto di vista atletica numerosi spunti riguardo proposte allenanti per migliorare le performance negli sprint, nel mezzofondo e nelle distanze fino alla maratona.

Speed Strength – J.P. Smith

Libro finito di leggere recentemente.

L’autore Joel Smith, fondatore del famoso blog Just Fly Performance, spiega cosa funziona davvero e cosa no nell’allenamento della velocità.

Quali sono le componenti delle performance dello sprint d’élite, quali sono gli errori che si commettono con i principianti? Come possiamo organizzare tutto ciò in sistema di allenamento che faciliti le prestazioni di alto livello?

Speed ​​Strength cerca di rispondere a queste domande, proponendo esercitazioni a volte originali ma estremamente interessanti.

Il testo tratta delle basi biomeccaniche dello sprint, dei prime movers che sono coinvolti, delle esercitazioni utili al miglioramento della tecnica di accelerazione e del lanciato, di esercitazioni di forza e potenza utili a miglioramento delle performance nello sprint.

Consigliato se vuoi aprire la mente a nuove teorie, provare nuove esercitazioni e porti dubbi su quanto è stato proposto fino ad ora.

 

The Mechanics of Sprinting and Hurdling  –  R. V. Mann e  M.S. Murphy

Questa è l’edizione 2018. Noi abbiamo letto ed apprezzato la precedente (2015).

Libro scritto dal  Dr. Ralph Mann, considerato un pioniere nella biomeccanica sportiva e nell’uso di questi risultati per produrre tecnologie di insegnamento su software.

Ex atleta di alto livello nei 400 ostacoli, il Dr. Mann con un record mondiale, numerosi titoli internazionali. ed ai Giochi di Monaco del 1972 vinse la medaglia d’argento olimpica negli ostacoli da 400 metri. E’ stato uno dei sei individui che hanno creato il “Programma per atleti d’élite” che ha portato la ricerca scientifica nello sport negli USA.

Da quel momento ha lavorato come consulente USATF per il programma Sprint and Hurdle dell’atleta d’élite. Praticamente ogni velocista e ostacolista d’élite durante questo periodo di tempo è stato analizzato biomeccanicamente, con l’obiettivo di comprendere le caratteristiche di grandi velocisti e ostacoli.

Queste informazioni sono state utilizzate per valutare e migliorare le prestazioni di ogni atleta statunitense di sprint ed ostacoli.

Questo libro contiene i risultati di questo straordinario sforzo: analizza ogni singolo dettaglio della corsa dei migliori sprinter ed ostacolisti d’élite dal punto di vista biomeccanico, con ottimi spunti per comprendere meglio il modello tecnico di riferimento. Negli ostacoli sono presenti informazioni sia per le gare di 100 e 110 ostacoli, sia per 400 ostacoli.

Fundamentals of Motor Control – di Mark L. Latash

Quello del controllo motorio è un campo di ricerca relativamente giovane che esplora come il sistema nervoso produca movimenti intenzionali e coordinati nella sua interazione con il corpo e l’ambiente attraverso il pensiero conscio e inconscio.

Molti libri che pretendono di coprire il controllo motorio sono andati fuori rotta per esaminare la biomeccanica e la fisiologia piuttosto che il controllo effettivo, lasciando un vuoto nella letteratura.

Questo libro copre tutte le principali prospettive nel controllo motorio, con un approccio equilibrato.

Vi sono capitoli esplicitamente dedicati alla teoria del controllo, ai sistemi dinamici, alla biomeccanica, ai diversi comportamenti e all’apprendimento motorio, inclusi casi di studio.

 

 

 

 

 

The Physiology of Training: Advances in Sport and Exercise Science – di G. Whyte e G. Spurway

Questo libro fornisce una spiegazione approfondita della scienza dell’allenamento utilizzando modelli sia teorici che pratici, per una vasta gamma di discipline sportive.

Il team editoriale e di autori comprende medaglie olimpiche e mondiali di diversi sport, che consentono loro di offrire una prospettiva unica sulla presentazione della scienza del dello sport.

La teoria è arricchita da esempi pratici in soprattutto a riguardo dell’atletica leggera.

Una struttura chiaramente organizzata consente un rapido accesso alle informazioni desiderate, rendendo il testo uno strumento di insegnamento estremamente pratico.

 

 

 

 

 

 

 

LA VELOCIDAD DE EJECUCIÓN COMO REFERENCIA PARA LA PROGRAMACIÓN, CONTROL Y EVALUACIÓN DEL ENTRENAMIENTO DE FUERZA – GONZÁLEZ BADILLO, JUAN JOSÉ / SÁNCHEZ MEDINA, LUIS / PAREJA BLANCO, FERNANDO / RODRÍGUEZ ROSELL, DAVID

Se pensate che il VBT possa essere uno strumento utile per migliorare i risultati e la consapevolezza del vostro modo di allenare con i sovraccarichi, questo libro, può essere un ottimo punto di partenza, per iniziare bene, evitando da subito errori e fraintendimenti grossolani.

In circa 200 pagine dense, ben organizzate e ricche di dati e tabelle, ci sono tante puntualizzazioni teoriche e metodologiche che hanno il pregio di avere una diretta applicazione sul piano pratico.

Il rigore della trattazione è di livello scientifico ma,se l’argomento interessa, il libro si legge in maniera scorrevole senza essere un mattone.

Alla fine di ogni capitolo c’è sempre un riassunto delle parole chiave e delle nozioni base affrontate, cosa che risulta molto utile per studiare, ripassare e verificare la comprensione rispetto a quanto si è letto-

Occorre conoscere un minimo di spagnolo, ma per un lettore italiano è facilmente comprensibile. Occhio però ai “falsi amici”.

Di seguito l’indice dei vari capitoli

Índice:

  1. 1. Introducción
    2. Solución a los problemas plantedos por la utilización de la RM y el nRM como referencias para dosificar las cargas y valorar el efecto del entrenamiento: el carácter del esfuerzo definido por la velocidad
    3. La velocidad y los porcentajes de la RM
    4. La pérdida de velocidad en la serie: grado de fatiga
    5. Pérdida de velocidad y porcentaje de repeticiones realizado
    6. La velocidad y el carácter o grado de esfuerzo ante distintas intensidades relativas
    7. La velocidad con la que se alcanza la RM en cada ejercicio. ¿Debe medirse la RM?
    8. La velocidad de ejercución y el déficit de fuerza
    9. La velocidad y la carga relativa del entrenamiento
    10. Control y definición de la carga realizada: efectos de la velocidad de ejecución
    11. Control y definición de la carga realizada: efectos de la pérdida de velocidad de ejecución en la serie
    12. Aclaraciones sobre la utilización de la velocidad en el entrenamiento de fuerza
    13. Pautas para la organización del entrenmaiento a través de la velocidad de ejecución
    14. Instrumentos para la medición de la velocidad de ejecución

Metodología y técnicas de atletismo

Altro libro in spagnolo.

Da una edizione degli anni 90 di questo libro, abbiamo tratto l’articolo “L’insegnamento della tecnica in atletica leggera”.
https://www.ilcoach.net/linsegnamento-della-tecnica-in-atletica/

Online sono disponibili nuove edizioni sia in formato digitale che cartaceo.

Ci sentiamo di consigliarle. Nella rete si trovano anche altre pubblicazioni dello stesso autore Joan Rius Sant.

Lo spagnolo, lingua “facile” in generale per il lettore italiano può essere una risorsa importante.

La diffusione della lingua offre infatti un mercato molto più vasto e di conseguenza molte più opportunità di pubblicazione rispetto a quanto non accada con l’italiano.

 

 

Ti è piaciuto? Condividi sul tuo social preferito!

Ti è piaciuto? Condividilo...
0
Ti è piaciuto? Condividilo...
0