La corda, video per migliorare la coordinazione nei salti

funicella, la corda

La corda (a noi piace chiamarla funicella!) è un mezzo di allenamento trasversale, versatile, economico,  di facile reperimento o “costruzione”, che può essere proposto con molteplici finalità sia ai bambini che agli adulti.

Permette di fare un lavoro aerobico e di riscaldamento in pochissimo spazio, sia all’aperto che al coperto (…occhio però ai lampadari!).

A seconda degli obbiettivi, con la corda si possono allenare:

  • la resistenza;
  • la stiffness;
  • la rapidità;
  • capacità di ritmo;
  • coordinazione;
  • capacità di attenzione in condizioni di fatica

Nello scorso articolo “La funicella o agility rope” abbiamo proposto un video con esercitazioni di base con la corda eseguite in palestra (potete effettuarle anche all’aperto ovviamente…). Nello stesso articolo anche tante informazioni utili per imparare ad usare la corda!

La corda può essere utilizzata per migliorare le capacità coordinative nei balzi e nei salti in estensione con un lavoro a carattere pliometrico a basso impatto (Livello 5 Bompa-Buzzichelli, il livello meno intenso nella progressione a lungo termine della piometria, dal basso impatto alle esercitazioni pliometriche vere e proprie che vengono utilizzate dagli atleti di alto livello).

Secondo quanto riportato sul testo “La pliometria. Origini, teorie ed allenamento” di Gilles Cometti, “L’uso della funicella nell’esecuzione dei balzi impone delle condizioni: prima di tutto bisogna risolvere il problema coordinativo, poi la regola da rispettare è quella di eseguire un giro di corda tra un appoggio ed il successivo. Iniziare con i balzi sul posto consente il controllo del piazzamento corretto del bacino che deve rimanere sull’asse verticale del tronco evitando la sua postura arretrata. In seguito sarà richiesto un progressivo avanzamento e la funicella fungerà da metronomo e consentirà di distinguere tra due esecuzioni:

  • Principianti: esecuzione caratterizzata dal bacino arretrato, gambe in avanti, tronco inclinato avanti, angoli molto chiusi con balzi eseguiti quasi sul posto a causa del mancato avanzamento del bacino e gli appoggi avvengono con movimento verticale “alto-basso”;
  • Esperti: esecuzione con maggior avanzamento del bacino caratterizzata da una maggior apertura del compasso delle cosce, una ripresa di contatto del piede più orizzontale in direzione “avanti-dietro”.

Nel video di oggi la corda è utilizzata in pista, sulla pedana dei salti in estensione, e con la proposta di esercitazioni per il salto in lungo e il salto triplo.

Video realizzato sulla pista “Angelo Greotti” di Nave (Via Capra, 25075 Nave BS, Italia), gestita dalla società di atletica Audaces Nave

 

Di Andrea Uberti

Tecnico 3° Livello Fidal (ASA Prove Multiple)

Tecnico 3° livello della Federazione Australiana di Atletica (Lv.3 Advanced Event Group Coach) 

Coach di 4° Livello IAAF in Sprint, Relays & Hurdles (Australian Certification)

Ti è piaciuto? Condividi sulla tua pagina Facebook cliccando sull’icona a sinistra!

 

 

Scopri come ottenere il nostro e-book gratuito “I fondamenti dell’allenamento in Atletica Leggera cliccando sull’immagine sotto:

Ebook Versione definitiva new-1

 

 

Ti è piaciuto? Condividilo...
0
Ti è piaciuto? Condividilo...
0