Traduttore ilCoach Athletic Training termbase – Presentazione del progetto

termbase

È esperienza e pratica comune e quotidiana ormai la condivisione su siti e piattaforme social, alle volte scherzosa, di materiali multimediali relativi al nostro campo di impegno costante e quotidiano, l‘atletica leggera e la preparazione atletica.

Quante volte abbiamo cercato di risalire le fonti e siamo andati a leggere le informazioni di corredo, gli articoli collegati, e tutte queste volte scommetto che ci siamo imbattuti in termini che non hanno trovato spazio o dignità di rappresentazione nei dizionari  cartacei o in linea (cercate drills o cues e vedrete che nessun dizionario parlerà delle nostre amate andature), sui quali abbiamo riflettuto più di un istante, o per i quali non siamo stati in grado di decidere a quale elemento della nostra esperienza da campo potessero corrispondere. Sembrano semplici sfumature, in realtà sono elementi che nascondono insidie, perché se leggendo un articolo, una intervista, maturiamo dubbi legittimi sulla trasposizione di un concetto singolo, succede che la comprensione del ragionamento dell’intero paragrafo può venirne facilmente compromessa.

Ora, su questo sito la motivazione iniziale di condivisione e ‘da social’, è stata sostituita da una vera e propria ricerca di apertura da e verso l’esterno. Ne sono un primo esempio gli articoli tradotti e rivisti dell’archivio Verkhoshansky, (Lo sviluppo della forza speciale negli sport di potenza e velocità)  per arrivare alla traduzione in inglese dell’intervista a Marco Tamberi. E così facendo abbiamo verificato sul campo quel disagio di cui si parlava più sopra. Ci siamo confrontati – a colpi di messaggi – con la necessità di esprimere correttamente i concetti, e nel farlo abbiamo sperimentato la necessità, alle volte vera e propria difficoltà, di fare i conti con le nostre stesse esperienze e cognizioni tecniche per arrivare a comprendere davvero ciò che si stava traducendo. Ne è nata una discussione che ci ha dato l’ispirazione per lanciare una iniziativa che noi riteniamo possa essere interessante per un pubblico più vasto di addetti ai lavori, ovvero l’idea di arrivare all’elaborazione di un dizionario condiviso di termini tecnici per ora limitato alla coppia inglese italiano, ma che in futuro potrà e ritengo dovrà arricchirsi di altre combinazioni linguistiche autorevoli per il settore in cui operiamo, in primis ovviamente francese e tedesco pensando alle nostre minoranze linguistiche. Se si vuole è un po’ il modello della letteratura medica, ovvero l’idea di aiutare gli addetti ai lavori non solo a comprendere, ma ad esprimere direttamente i propri concetti e le proprie idee nella lingua franca e internazionale per eccellenza. Comprendere ma anche quindi farci comprendere, e così facendo innescare un meccanismo virtuoso di condivisione diretta delle esperienze con tecnici e realtà esterne.

Ci siamo quindi attivati su base volontaria per cominciare il lavoro, incominciando ad arricchire il nostro personale database di un buon numero di voci, anche in questo caso e come siamo soliti fare nel nostro lavoro quotidiano, partendo dai fondamentali (allenamento coi pesi, andature, gesti tecnici, concetti teorici e di fisiologia) nonché memorizzando le nostre stesse traduzioni su base informatica; ma abbiamo allo stesso tempo pensato di rendere pubblica questa iniziativa per raccogliere, coordinare e indirizzare il consenso e l’aiuto di tutti coloro che abbiano l’interesse, la voglia e la curiosità di contribuire, o di condividere quello che eventualmente abbiano già creato su altri progetti. Abbiamo avuto la possibilità di utilizzare una piattaforma di gestione terminologica (termbases.eu) che ci consente di organizzare la terminologia, di categorizzarla, definirla e condividerla sul piano più ampio possibile.

termbase 2
ilCoach Athletic training termbase (EN/IT)

Un’applicazione pratica di questo lavoro sarà quella di consentire a tutti di attivare ricerche autonome sui singoli concetti in lingua inglese.

Facciamo un esempio, invece di “capitare per caso” su dimostrazioni video o descrizioni teoriche dal mondo anglosassone, lo si potrà fare utilizzando i concetti memorizzati nel nostro database. E lo potranno fare in autonomia anche  coloro che non padroneggiano a sufficienza la lingua inglese. Sul come procedere, ad esempio attivando un sito online di inserimento delle voci, innescando un vero e proprio processo condiviso di approvazione delle traduzioni, avremmo già qualche idea in fase di sperimentazione che presto sarà pubblicata. Certo molto dipenderà dal successo che questa iniziativa potrà riscuotere, perché no, magari raggiungendo qualche sensibilità ad un livello che potremmo definire “istituzionale”.

Coraggio dunque, chi vuole farsi avanti ci contatti e non esiti a portare esperienza, conoscenza ed entusiasmo. Le implicazioni a breve e medio periodo, non tutte esplicitate in questo scritto, potrebbero risultare interessanti…

A cura di Matteo Rozzarin

Chiunque volesse collaborare nella realizzazione del progetto “ilCoach Athletic Training termbase” non esiti a contattarci scrivendoci al nostro indirizzo mail info@ilcoach.net oppure contattando direttamente il responsabile ti tale progetto, Matteo Rozzarin (matroz@libero.it).

 

Ti è piaciuto? Condividilo...
36
Ti è piaciuto? Condividilo...
36

One thought on “Traduttore ilCoach Athletic Training termbase – Presentazione del progetto

Comments are closed.