Italiani Assoluti a Torino: tutti i podi | ilCoach

CI Torino 2015

Si sono conclusi ieri, domenica 26 luglio, i 3 giorni di gare dei Campionati Italiani Assoluti 2015, allo Stadio Nebiolo di Torino. Vediamo quali sono stati i podi.

1° GIORNATA (Venerdi 24 luglio)

La prima giornata è dedicata alle qualificazioni, alla prima giornata di prove multiple, con unica finale nella 10 km di marcia.

10 km di marcia donne
Elisa
Rigaudo ha vinto il 14° titolo italiano, in 43’08. Secondo tempo di sempre per l’atleta delle Fiamme Gialle, bronzo olimpico di Pechino 2008 e miglior crono mondiale dell’anno nei 10km. A oltre 2 minuti  la seconda classificata Valentina Trapletti (45’51) su Federica Curiazzi (47’39).

10 km di marcia uomini
Federico Tontodonati è il neo campione Italiano 2015 con 40’36, davanti a Leonardo Dei Tos (41’16) e a Massimo Stano (41’42).

2° GIORNATA (Sabato 25 luglio)

100 metri uomini
Oro a Fabio Cerutti, che grazie ad una grande partenza ferma il crono a 10″31 davanti al Campione Europeo Under23 di Tallinn Giovanni Galbieri col nuovo PB di 10″32. Terzo posto per Jaques Riparelli con 10″34.

100 metri donne
Fuori dai giochi Irene Siragusa eliminata a causa di una falsa partenza, vitttoria per Gloria Hooper con 11″49 davanti ad Anna Bongiorni (11.57) e a Giulia Riva (11.58).

400 metri uomini
Matteo Galvan vince in solitaria con 46″11. Secondo posto per Davide Re (46″67) e terzo Francesco Cappellin (46″75).

400 metri donne
Trionfo dell’italo-cubana Libania Grenot che taglia il traguardo in 51″47, argento per Benedicta Chigbolu in 52″77 e bronzo per Chiara Bazzoni (53″05).

800 metri donne
A soli 16 anni Marta Zenoni è la nuova Campionessa Italiana Assoluta,
correndo praticamente da sola: passaggio in 59″80 e chiude in 2’04″18. Provano la rimonta, senza successo, Irene Baldassari (2:04.49) e Joyce Mattagliano (2:04.91). Ecco il video realizzato da Ugo Piccioli:

800 metri uomini
Oro al favorito Giordano Benedetti che si impone con 1’47″38 davanti a Riffeser (1’48″20). Terzo Gabriele Bizzotto (1’49″34).

5000 metri uomini
Razine
 trionfa in 13’50, secondo posto per El Otmani in 13’54 e terzo Rachik in 14’03.

5000 metri donne
Silvia Weissteiner 
vince senza particolari problemi in 16’03 davanti a Valentina Costanza (16’11) e a La Barbera (16’15).

Salto in alto donne
Assente Alessia Trost,
l’oro va a Desiree Rossit, compagna di allenamenti della Campionessa d’Europa U23, che vince con 1,86 metri. Seconda Elena Vallortigara 1,84 e terza Anna Pau (1,78).

Salto con l’asta donne
Vittoria di Michel Stecchi con 5,50 metri. Secondo Alessandro Sinno (5,35) e terzo Marco Boni (5,20).

Salto in lungo donne
Vince, con qualche sorpresa, Martina Lorenzetto con la misura di 6,49 (PB) davanti alla più accreditata Giulia Liboà (6,25). Terza Elisa Zanei (6,16).

Salto in lungo uomini
Lo Junior Filippo Randazzo vince il titolo con 7,76 metri davanti a Camillo Kaboré 7,61 e Musso 7,58.

100 metri ostacoli
Giulia Tessaro con 13″14
sconfigge la più esperta Giulia Pennella (13″25). Terzo gradino per Giada Carmassi (13″41).

110 metri ostacoli
Ennesimo titolo Italiano (il 3° consecutivo) per Hassane Fofana con 13″59, a soli 4 centesimi dal minimo per Pechino e 2° tempo personale (PB 13″55). Secondo posto per il bronzo di Tallinn Lorenzo Perini, 13″77. Completa il podio Simone Poccia (14″01).

Tiro del giavellotto uomini
Grande gara,
 con Roberto Bertolini che si avvicina agli 80 metri: 79,32 metri il lancio che vale il titolo su Norbert Bonvecchio (76,51) e su Gianluca Tamberi (69,52).

Lancio del martello donne
Non ha vita facile Silvia Salis che vince con 67,51 davanti a Elisa Plamieri (67,03) e a Micaela Mariani (65,65).

Lancio del disco donne
Gara combattuta sul filo dei cm tra Stefania Strumillo, 56,37, e Valentina Aniballi 56,35. Terzo posto per Valentino D’Urzo (52,72).

Getto del peso uomini
19,18 metri per Daniele Secci, secondo Sebastiano Bianchetti (18,30), terzo Paolo Dal Soglio (17,64).

4 x 100 metri femminile
Con 44″59 vince il titolo italiano il quartetto della Forestale (Giulia Latini – Martina Giovanetti – Giulia Arcioni – Anna Bongiorni) davanti ad Esercito (45″28 – Ilenia Draisci; Jessica Paoletta; Giulia Pennella; Irene Siragusa) e alla Bracco Atletica (46″49 – Sabrina Galimberti – Marta Maffioletti – Sara Balduchelli – Annalisa Spadotto Scott)

4 x 100 metri maschile
Come da tradizione sono le Fiamme Gialle a vincere l’ennesimo titolo nazionale nella 4×100: 40″41 (Fabio Cerutti; Eseosa Desalu; Lorenzo Valentini; Delmas Obou) il crono finale. Seconda l‘Enterprise Sopr&Service (Giampaolo Ippolito; Ciro Riccardi; Gaetano Di Franco; Massimiliano Ferraro) con 40″61. Terza La Fratellanza 1974 (Mattia Cesari; Freider Fornasari; Simone Pettenati; Tommaso Lazzarini)

Eptathlon
Trionfo per Federica Palumbo che conquista il titolo con 4 vittorie su 7 prove per un totale di 5385 punti (PB di 100). Seconda Sara Elena Bianchi Bazzi (4985), terza Eleonora Ferrero (4794).

Decathlon
Non delude il favorito Simone Cairoli con 7482 punti e 5 vittorie su 10 gare (2° miglior risultato personale di sempre). Sul podio Gianluca Simionato (7222) e Roberto Paoluzzi (6661).

3° GIORNATA

Salto in alto uomini
2,30 metri per Marco Fassinotti
che venerdì aveva trionfato in Diamond League. Misura superata al primo tentativo e poi 3 prove a 2,35 del record italiano: al 3° Marco sale alto ma tocca l’asticella che cade. La misura sembra esserci. Secondo Andrea Lemmi (2,18), e terzo Eugenio Meloni (2,14).

Salto triplo maschile
Vittoria per Fabrizio Donato con 16,91 metritricolore n° 22 per l’atleta delle fiamme gialle e minimo per i Mondiali di Pechino! Gara impreziosita dalla prestazione di Tobia Bocchi, argento europeo junior la scorsa settimana, che salta 16,54, record italiano under 20, migliorando il 16.41 di Paolo Camossi e Daniele Greco.

200 metri uomini
Davide Manenti con 21″00 si impone su Eseosa Desalu (21″07) e sul 400ista Matteo Galvan (21″24).

200 metri donne
Dopo il titolo sui 100 metri Gloria Hooper fa doppietta con 23″48 davanti a Giulia Riva 23″71. Terza con 23″85 la 400ista Maria Benedicta Chigbolu

1500 metri donne
Con 4’19″29 Margherita Magnani si impone su Gloria Tessaro (4’20″98) ed Elisa Bortoli (4’22″04).

1500 metri uomini
Vittoria di Mohad Abdikadar con 3’42″79. Secondo Soufiane El Kabbouri con 3’43″46 e terzo Marco Pettenazzo 3’44″05

400 metri ostacoli uomini
Nessun problema per Leonardo Capotosti, sotto i 50 secondi per la seconda volta in carriera: 49″95 il crono finale. Secondo posto per Mario Lambrughi 50″42, terzo Eusebio Haliti (51″21).

400 metri ostacoli donne
Anche tra le donne vittoria della favorita Yaisleidy Pedroso in 55″96 che domina su Francesca Doveri (57″44) e Ilaria Vitale (58″08).s

3000 metri siepi uomini
Jamel Chatbi
 si impone con 8’30″35 su Giuseppe Gerratana in 8’40″35 e Ala Zoghlami 8’42″67.

Salto triplo donne
Ottavia Cestonaro
con 13,76, saltato al primo tentativo, vince il titolo italiano (PB e 14esima prestazione italiana di sempre). Simona La Mantia arriva seconda con 13,66 davanti a D’Elicio (13,55).

Salto con l’asta femminile
Sonia Malavisi
 fa 4,30 al primo tentativo. Roberta Bruni per provare a batterla tenta quota 4,35 ma fa 3 nulli e così l’atleta delle fiamme gialle vince il titolo. Seconda la Bruni 4,25 e terza Roberta Benecchi (4,20).

Getto del peso donne
La capitana azzurra Chiara Rosa con 17,33 non lascia nessuna possibilità alle altre sfidanti. Seconda Julaika Nicoletti (16,05) e terza Monia Cantarella (14,50).

Lancio del martello uomini
Bella sfida per i primi 3 posti. Alla fine ha la meglio Marco Bortolato con 70,85 metri davanti a Falloni 70,14 e al favorito Marco Lingua (70,01).

Lancio del disco maschile
Hannes Kirchler
 con 60,25 metri conquista il 10° titolo italiano assoluto davanti a Giovanni Faloci (59,61) e Federico Apolloni (58,77).

Tiro del giavellotto
Titolo italiano a Sara Jemai che lancia a 56,39 metri. Argento per Zahra Bani (52,31), e bronzo per Ilaria Casarotto (50,00).

4 x 400 femminile
Trionfo per l‘Esercito (Maria Benedicta Chigbolu; Marta Milani; Irene Baldessari; Chiara Bazzoni), 3’35″40 davanti a Bracco Atletica (3’40″18 – Giulia Alberti; Beatrice Mazza; Flavia Battaglia; Marta Maffioletti) e alla Pro Patria Busto Arsizio (3’41″21 – Giulia Teruzzi; Virginia Troiani; Serena Troiani; Alexandra Troiani).

4 x 400 maschile
Come per la 4×100 trionfo delle Fiamme Gialle (3’10″45 – Michele Tricca; Marco Lorenzi; Lorenzo Valentini; Davide Re) davanti a Servizi Atl. Futura Roma (3’12″05 – Alessandro Galati; Casimiro Sciscione; Emanuele Grossi; Mario Di Giambattista) e a al CUS Pro Patria Milano (3’12″21 – Silvio Luis Voltolini; Marco Lo Verme; Roberto Severi; Daniele Raimondi)

 

TUTTI I RISULTATI DEGLI ITALIANI DI TORINO 2015

Ti è piaciuto? Condividilo...
37
Ti è piaciuto? Condividilo...
37