Erasmus a Barcellona: la fine di un inizio!

Freevault

Ed eccoci qui, prima o poi doveva finire questa esperienza paradisiaca, anche avendola prolungata del doppio del tempo che toccava…..ma non finirà la mia permanenza qui! Non posso trattenere la mia voglia di viaggiare, di vedere nuovi paesaggi, imparare lingue, conoscere persone: i loro sorrisi, le loro espressioni. Scoprire le loro storie, idee, culture. Provare cibi differenti dai nostri, convivere con diverse routine di vita, conoscere altri legami da quelli a cui ero abituata. Imparare a far entrare la tua vita in uno zaino ed uscire a conoscere il mondo…

Congost de Camarasa

Questo è più o meno il riassunto di quello che ho vissuto quest‘anno.
L’erasmus è un’imperdibile occasione che non ti dà solo la possibilità di apprendere una lingua o conoscere una città come lo potrebbe fare un semplice viaggio. L’erasmus ti regala qualcosa di più! Come imparare a convivere con la gente, ad arrangiarti, scoprire continuamente nuove cose sulle persone, sulla vita stessa, e soprattutto, scoprire cose di te che non conoscevi. Con l’erasmus impari a fidarti degli altri, devi farlo, perché sei tu solo, spirito libero, in mezzo a persone con le quali puoi decidere di condividere tutto, fidandoti di loro ed offrendo un appoggio altrettanto leale. E tutte queste sensazioni, tutte queste esperienze, portano nella tua vita una positività perenne, un sorriso stampato sulle labbra con il quale affrontare ogni cosa.

IMG-20160213-WA0063

Nel mio caso, in una città come Barcellona, dove l’influenza di persone straniere e sud americane è molto forte, il contrasto con alcuni stili di vita è stato notevole. E questo mi ha insegnato e trasmesso molto e mi ha dato una grande carica per continuare con la mia curiosità, il mio bisogno di conoscere, scoprire, andare…

Centellas

Quindi adesso sotto con il lavoro e a sfruttare tutti i contatti e le opportunità raccolti durante quest’anno per raggiungere i miei progetti!
Consiglio davvero a tutte le persone che possono avere questa opportunità di cercare in tutti i modi di approfittarne si o si, e gli auguro tutta la fortuna che ho avuto io. È stato bello condividere alcuni episodi con voi. Grazie a chi da lì ha letto e seguito i miei articoli e grazie ad Andea Dell’Angelo e ad Andrea Uberti per avermi offerto l’opportunità di farlo. Un abrazo y buenas vacaciones!

 

Di Stefania Brunazzi

 

Gli altri articoli di Stefania che ci racconta la sua esperienza in Erasmus a Barcellona (facoltà di scienze motorie)!!!

A Barcellona per studiare ed allenarmi 

 

Ti è piaciuto? Condividilo...
31
Ti è piaciuto? Condividilo...
31