Caso whereabouts: tutti assolti i 26 atleti italiani!!!

donato triplo

Non è nostra consuetudine pubblicare notizie di attualità, ma, vista l’importanza della notizia per l’atletica italiana e per lo sport in generale abbiamo voluto scrivere qualcosa anche noi a riguardo.

Sono stati tutti assolti!!!

Ruggero Pertile, Jacques Riparelli, Silvia Salis, Fabrizio Schembri, Daniele Secci, Simone Collio, Roberto Donati, Fabrizio Donato, Giovanni Faloci, Matteo Galvan, Giuseppe Gibilisco, Daniele Greco, Andrew Howe, Anna Incerti, Andrea Lalli, Stefano La Rosa, Claudio Licciardello, Daniele Meucci, Christian Obrist, Kaddour Slimani, Gianluca Tamberi, Marco Vistalli, Silvia Weissteiner, Migidio Bourifa, Filippo Campioli, Roberto Bertolini.

Quello che teniamo a precisare è che i 26 atleti in questione NON SONO MAI STATI ACCUSATI DI DOPING.

L’indagine “Olimpia” svolta dalla Procura di Bolzano faceva risultare che questi 26 atleti avevano eluso i controlli antidoping, non comunicando la propria posizione (violazione dell’articolo 2.3 delle Norme Sportive Antidoping), e la Procura Antidoping aveva così deferito gli atleti e chiesto due anni di squalifica.

A quanto pare però non si è trattato di elusione, ma semplicemente, nel periodo indicato (2011-2012), sembra esserci stato un problema nella comunicazione (dovuto ad un cambiamento del sistema di invio) dei Wherabaouts alla Fidal.

Purtroppo, come spesso capita, la maggior parte dei media hanno gridato allo”scandalo doping nell’atletica italiana”.

Speriamo, almeno, che gli stessi che hanno messo in prima pagina tali notizie si comportino con coerenza, pubblicando in prima pagina anche della loro assoluzione.

Un grosso in bocca al lupo a tutti gli atleti coinvolti, ed un augurio di riuscire a ritrovare la giusta serenità per continuare a lavorare verso i propri obiettivi!!!

 

Ti è piaciuto? Condividilo...
17
Ti è piaciuto? Condividilo...
17