Ayana vuole il Record del Mondo nei 5000 a Parigi

Almaz-Ayana

Come leggiamo dal sito della IAAF, Almaz Ayana, ha affermato negli scorsi giorni che è pronta a battere il record del mondo nei 5000 metri nel corso del Meeting Areva di Parigi che avrà il via questa sera (sabato 4 luglio). Tutto ciò nonostante la presenza della connazionale Genzebe Dibaba, all’8° tappa della IAAF Diamond League. Ayana, in occasione del Meeting Shanghai di maggio, aveva corso la 3° miglior prestazione mondiale della storia, correndo in solitaria in 14’14″32, e questa sera tenterà di “attaccare” il record del mondo di 14′ 11″15 stabilito ad Oslo 2008 da Tirunesh Dibaba a Oslo nel 2008. L’obiettivo sarà reso più facile dalla presenza, nella stessa gara, della sorella minore della primatista mondiale, Genzebe Dibaba.

Genzebe, all’inizio del 2015, è stata capace di battere il record mondiale indoor, oltre a correre il 2° tempo stagionale outdoor a Eugene (14’19″16).

Ecco le parole di Ayan rilasciate ieri alla IAAF:

Sono pronta a battere il record del mondo, domani, durante il Meeting di Parigi. Dovrò tenere un ritmo compreso tra 67″ e 68″ (per giro); sarebbe perfetto! La mia unica paura è il clima: se farà troppo caldo sarà tutto più difficile. Per fortuna in gara c’è anche Genzebe che darà una mano a tenere alto il ritmo, da soli è sempre più difficile.

Ayan ha voluto precisare che tra le due non è stato fatto nessun accordo pre-gara. E ha poi continuato:

Il mio unico obiettivo è quello di stare davanti e andare veloce, preferisco guidare stando sempre in testa al gruppo. È così che voglio correre domani. Non si tratta di un campionato nel quale gareggiamo per il nostro paese, si tratta di una gara individuale dove stiamo correndo per noi stessi, e correrò seguendo le mie tattiche, come mi piace correre .

Il direttore del Meeting Laurent Boquillet  ha affermato che

è un rischio l’aggiunta della Dibaba nella gara, in quanto potrebbe distrarre Ayana dal tentativo di record. In un certo senso, sarebbe stato più facile far correre solo Almaz ma penso che sia bello veder correre insieme anche Genzebe.
Ma bisogna essere realisti, ciò potrebbe non portare a nessun record, ma speriamo comunque di assistere a una grande gara e vedere chi è l’atleta migliore.

Ayana sembra essere più ottimista e, inoltre, Parigi è il posto perfetto per battere il record. La capitale francese occupa un posto speciale nella sua memoria: era a questo meeting, due anni fa, dove ha finalmente deciso di passare dalle siepi ai 5000.

In quell’occasione, suo marito ed allenatore, Soresa Fida, gli aveva suggerito di provare un 5000m, “almeno una volta”, e Ayana era riuscita a terminare la gara al secondo posto dietro a Tirunesh in 14: 25.84, un personale di quasi 30 secondi e una performance aveva aumentato la sua carica agonistica.

Voglio battere il record mondiale a Parigi, perché è un posto speciale per me. E’ stato a Parigi, due anni fa, dove ho deciso di cambiare le cose. E’ stato qui che ho pensato di avere davvero potenziale. Mio marito mi aveva detto più volte di provare la distanza ed il risultato è stato molto buono.

Traduzione di un articolo di Matthew Brown per il sito IAAF

MEETING AREVA – PARTECIPANTI

FASSINOTTI A PARIGI

Ti è piaciuto? Condividilo...
12
Ti è piaciuto? Condividilo...
12