5000 mt e 10000 mt

2012 Olympics - Womens 5000m Dibaba leading.jpg - da commons.wikimedia.org
2012 Olympics – Womens 5000m Dibaba leading.jpg – da commons.wikimedia.org

I 5000 mt e i 10000 mt sono due gare che appartengono al mezzofondo prolungato dell’atletica leggera.

Nel programma Olimpico le due distanze sono corse su pista.

In manifestazioni non Olimpiche è facile trovare anche competizioni che si svolgono su strada, anzichè in pista.

 

 

 

 

 

5000 metri piani

I 5000 metri piani sono la gara più corta del mezzofondo prolungato dell’atletica leggera; fanno parte del programma Olimpico, nel quale sono corsi da uomini e donne su pista.

Gli atleti partono in gruppo all’altezza della partenza dei 200 metri, senza vincoli di corsia, e devono effettuare 12,5 giri di pista.

I record.

Kenenisa Bekele - da commons.wikimedia.org
Kenenisa Bekele – da commons.wikimedia.org

Il record mondiale maschile dei 5000 è dell’etiope Kenenisa Bekele che ha corso la distanza in 12’37”35 a Hengelo nel 2004.

Genzebe Dibaba by Augustas Didzgalvis - commons.wikimedia.org
Genzebe Dibaba by Augustas Didzgalvis – commons.wikimedia.org

Il record femminile è della connazionale Tirunesh Dibaba che ha percorso i 12,5 giri di pista in 14’11”15 nel 2008 ad Oslo.

Il record europeo maschile è di 12’49″71, corso dall’atleta Belga, di origini marocchine, Mohammed Mourhit a Bruxellez nel 2000.

Al femminile il primato europeo è della Russa Lilija Šobuchova, che nel 2008 a Kazan ha corso i 5000 metri in 14’23″75.

In Italia il record dei 5000 metri maschili è di Salvatore Antibo che, nel 1990 a Bologna, corse la distanza in 13’05″59; quello femminile è detenuto da Roberta Brunet, capace di correre i 12,5 giri in 14’44″50 (Colonia ’96).

 

10000 metri piani

Come per i 5000 metri, anche i 10000 sono una disciplina del mezzofondo prolungato, e sono nel programma Olimpico femminile e maschile.

Gli atleti partono in gruppo all’altezza della partenza dei 400 metri, senza obbligo di corsia, corrono “alla corda” per 25 giri di pista.

I record.
Il record mondiale maschile è dello stesso atleta con il record nei 5000 metri: Kenenisa Bekele che ha fermato il crono a 26’17″53 a Bruxelles nel 2005.

Il record femminile è invece della cinese Wang Junxia che ha percorso i la distanza in 29’31″78 a Pechino nel 1993.

In Europa il primato maschile appartiene all’atleta inglese, di origine somala, Mo (Mohamed) Farah che ha corso i 25 giri di pista in 26’46″57 (Eugene 2011); il record femminile invece è dell’atleta turca (origini etiopi) Elvan Abeylegesse che ha corso i 10000, ai giochi Olimpici di Pechino 2008, in 29’56″34.

Come per i 5000 il primato nazionale italiano maschile appartiene a Salvatore Antibo che, nel 1989 ad Helsinki, corse in 27’16″50; al femminile invece il record italiano appartiene a Maura Viceconte, che con il tempo di 31’05″57 corse i 10km ad Heusden nel 2000.

 

Corse su strada

 

Corsa su strada - da Wikipedia.org
Corsa su strada – da Wikipedia.org

In atletica, soprattutto negli ultimi 20 anni, sono state organizzate sulle due distanze del mezzofondo prolungato (in particolare nei 10000 metri) gare su strada (asfalto), in percorsi cittadini.

Soprattutto per quanto riguarda i 10 km, queste gare sono organizzate con grande frequenza, e permettono la partecipazione di moltissimi atleti di qualsiasi livello (atleti d’elite, master).

Invece, sono sempre meno frequenti, perlomeno in Italia, le gare di 10000 metri su pista.

 

5 km e 10 km: l’allenamento

Nelle due gare del mezzofondo prolungato l’energia necessaria al lavoro muscolare è prevalentemente fornita dal metabolismo aerobico.

La velocità di gara è quasi direttamente proporzionale alla potenza aerobica (quantità di ATP che il metabolismo aerobico è in grado di sintetizzare nell’unità di tempo) dell’atleta.

Inoltre, soprattutto nei 10000m, è necessario che l’atleta possegga un’altra qualità determinante: la resistenza aerobica.

Il risultato in queste due gare dipende soprattutto dal rapporto tra potenza e resistenza aerobiche:

  • la potenza determina la velocità di gara;
  • la resistenza garantisce la durata del ritmo gara nel tempo.

Per determinare la velocità di gara nei 5000 e nei 10000m, è utile sapere che:

  1. I 10000 metri sono corsi, in genere, ad una velocità molto prossima alla Soglia Anaerobica (SA);
  2. I 5000, invece, vengono corsi mediamente a una velocità compresa tra la SA e la VAmax ( circa il 96% della VAmax), parametro che assume un ruolo determinante nello sviluppo della potenza aerobica specifica.

 

 

Bibliografia:

“Manuale dell’allenatore di atletica leggera. Prima parte: generalità, corse e marcia.”, Centro Studi & Ricerche; nello specifico nella parte riguardante l’allenamento per il fondo e per il mezzofondo, a cura di Nardino Degortes.

http://it.wikipedia.org/wiki/5000_metri_piani

http://it.wikipedia.org/wiki/10000_metri_piani

Ti è piaciuto? Condividilo...
7
Ti è piaciuto? Condividilo...
7