Allievi: da Milano verso i Mondiali di Calì

wpid-2015-06-22-01.52.31.jpg.jpeg

Una delle decisioni della Fidal per questa stagione è stato lo spostamento dei Campionati Italiani Allievi/e da Ottobre a Giugno, un modo, come dice Stefano Baldini attraverso il sito Fidal “per permettere ai ragazzi di mettersi alla prova anche per guadagnarsi la maglia azzurra nelle imminenti rassegne internazionali. Gli allievi hanno tempo ancora una settimana per ottenere gli standard per i mondiali di Cali, ma qui a Milano abbiamo già visto molti risultati interessanti”.

Insomma i tricolori allievi andati in scena dal 19 al 21 giugno all’Arena di Milano sono stati una scelta mirata in vista dei Mondiali Allievi che andranno in scena a Calì (Colombia) dal 15 al 19 luglio 2015.

MINIMI E CRITERI DI PARTECIPAZIONE FIDAL MONDIALI ALLIEVI

Gli atleti avranno quindi tempo fino al 28 giugno per cercare il minimo e la comunicazione delle convocazioni sarà effettuata dalla Federazione entro il 30 giugno. Come da comunicati sarà possibile portare massimo 2 atleti per gara (regolamento IAAF) e non verranno portati oltre 30 atleti (decisione Fidal).

Dopo gli Italiani dell’Arena cerchiamo di capire quali atleti potrebbero essere portati in Colombia nella velocità e negli ostacoli.

100 metri allievi
Il limite è 10″90 e il miglior crono è di Christian Bapou con il suo 10″70 in finale. Christian però non ha cittadinanza italiana e quindi non potrà essere convocato. Il 2° classificato di Milano (10″92) Jamie Steve Dave Abe ha il minimo (10″86 corso a Piacenza il 6/6/2015)

100 metri allieve
Il minimo è 12″30 e ben 11 atlete sabato in batteria hanno corso sotto tale crono. E non si è scherzato nemmeno in batteria: finale A tutta sotto il limite più 3 atlete della B. Comunque la scelta cadrà sul 11″75 di Zaynab Dosso (Campionessa Italiana 2015) e di Emma Girardello.

200 metri allievi
Minimo fissato a 22″25, sono 3 gli atleti che a Milano hanno corso in finale sotto tale tempo: il primo è Bapou (non italiano). Michele Rancan  sembra il favorito forte del 2° posto, dietro Bapou in 21″75.

200 metri allieve
Qui il crono da battere era 25″35  e anche qui le velociste Under 18 ad essere riuscite a farlo in occasione dei Campionati Italiani sono state ben 7. Spiccano però il 24″68 di Alessia Pavese ed il 24″82 di Annalisa Modesti.

400 metri allievi
Non sembrano esserci dubbi sulla partecipazione di Vladimir Aceti che con il nuovo PB di 47″77 è sotto di quasi 2″ il minimo stabilito dalla fidal (49″45).
Altri 2 atleti, grazie al PB, scendono sotto tale crono in occasione della finale di Milano: il migliore tra loro lo fa con un 49″09 (Michael Albrecht).

400 metri allieve
Anche qui il posto sicuro sembra averlo Ilaria Verderio che con 54″47 corre quasi 3″ sotto al limite fissato (57″20) trascinando “sotto” ben 6 atlete, tutte al PB. Rebecca Borga forte del 2° posto corso in un ottimo 55″37 potrebbe essere la seconda carta da giocare nel giro di pista.

110 ostacoli allievi
Solo un atleta sotto il 14″20: Marco Bigoni col suo 14″05 che gli vale l’oro degli italiani.

100 ostacoli allieve
Più agguerrite le ragazze, con 3 atlete che in finale corrono sotto il 14″35:
le due migliori sono Desola Oki (13″62) e Elisa Maria Di Lazzaro (13″78).

400 ostacoli allievi
Minimo fissato a 55″00, Federico Cesati vince gli italiani correndo più veloce di quasi 2″ (53″06). Molto sotto anche il 2°, Mattia Di Panfilo con 53″46. Da far notare che altri 3 atleti in finale hanno corso sotto i 55″.

400 ostacoli allieve
3 atlete sotto 1’02″50. Davanti a tutte Linda Olivieri che domina in 59″05, dietro di lei Gioi Spinello in 1’01″31.

A questo link l’analisi di mezzofondo e marcia

Ti è piaciuto? Condividilo...
23
Ti è piaciuto? Condividilo...
23