Allievi: da Milano verso i Mondiali di Calì (3)

wpid-2015-06-22_16.24.39.jpg

Terminiamo il discorso sugli Allievi, che sono arrivati 1° o 2° ai Campionati Italiani, in possesso del Minimo per i Mondiali Under 18 a Calì dal 15 al 19 luglio.

Dopo aver parlato di sprint e ostacoli e di marcia e mezzofondo passiamo ora ad analizzare la situazione dalle pedane di salti e lanci

Salto in alto allievi
Minimo fissato a 2,06 metri. Stefano Sottile e Andrea Motta, già in possesso del minimo (2,20 e 2,08) hanno saltato rispettivamente 2,10 e 2,04 metri.

Salto in alto allieve
Le due atlete già possesso del minimo (1,77 metri) erano Erica Marchetti (1,78) e Giorgia Niero (1,80). Nella finale di Milano hanno saltato rispettivamente 1,75 e 1,73

Salto con l’asta allievi
Minimo a 4,65 metri. Mandusic già in possesso del minimo dalle indoor (4,90 a Padova) non entra in finale con tre nulli d’ingresso. Il Campione Italiano 2015 Francesco Masci si ferma purtroppo a quota 4,75 metri (PB)

Salto con l’asta allieve
Minimo a 3,80 metri e nessuna atleta che è riuscita a farlo nel 2015. Rebecca De Martin e Martina Molinaro, rispettivamente 1° e 2° agli Italiani, si fermano entrambe a quota 3,70 metri.

Salto in lungo allievi
Minimo a 7,25 metri. A Milano nessun atleta ha superato i 7 metri (Campione Italiano Thomas Schifferegger con 6,87) e nessun atleta nel 2015 è riuscito a saltare tale oltre tale misura.

Salto in lungo allieve
Anche qui nessuna atleta con il minimo per Calì (6,00 metri). A Milano il titolo è stato vinto da Giorgia Sansa con 5,67 metri

Salto triplo allievi
Erano già 2 gli atleti che prima di Milano avevano saltato oltre i 14,80 stabiliti dalla Fidal come minimo per Calì (Dallavalle e Camattari). Assente Dallavalle trionfa Fabio Camattari con 14,92. Vicinissimo al minimo il 2° classificato Reymi Manuel Feliz Antigua col nuovo PB di 14,77 metri.

Salto triplo allieve
Limite a 12,50 metri e nessuna atleta prima della finale di Milano in possesso del Minimo. Chiara Bertuzzi c’entra andando a vincere gli Italiani Allievi con 12,64 metri (PB e minimo!!!!)

Getto del peso allievi
Prima degli Italiani nessun atleta era in possesso del minimo 18 metri.
Dopo la finale di Milano sono diventati 2: 18,06 e 18,05 per Andrea Proietto e Simone Bruno!

Getto del peso allieve
Minimo posto a 15 metri. Due le atlete già in possesso del pass: Sydney Giampietro si riconferma oltre tale minsura con 16,34 metre Francesca Raffaello si ferma questa volta a 14,63 (3°)

Lancio del disco allievi
Minimo Fidal fissato a 55 metri per gli uomini. Nessun atleta ad oggi in possesso di tale misura. A Milano i primi si avvicinano: 54,39 per Giacomo Marinai e 54″15 per Isidoro Mascali.

Lancio del disco allieve
Due atlete già in possesso del Minimo (43 metri) prima di Milano: Sydeny Giampietro ed Elena Varriale. La prima si riconferma con 47,31 metri in qualificazione e 45,57 in finale. La seconda lancia 40,33.

Lancio del martello allievi
Bisogna lanciare almeno 67 metri per avere la possibilità di andare a Calì. L’unico che poteva provarci, Andrea Proietti vantava un 62,48, durante le qualificazione sembra in gioranata no (oppure tiene le energie per il peso) e resta fuori dalla finale. Il Campione Italiano di Milano è Omar Chirico con 59,94 metri (PB)

Lancio del martello allieve
Minimo fissato a 60 metri. La nuova Campionessa Italiana Alessia Beneduce aveva già lanciato diverse volte, quest’anno, oltre quella misura, ma nella finale dell’Arena si supera con un nuovo PB: 62,61 metri. Lontane dall’obiettivo tutte le altre.

Tiro del giavellotto allievi
65 metri è il limite: ne era già in possesso soltanto Michele Cerrutti (65,54) ma a Milano lancia soltanto 57,82 metri (53 in finale) classificandosi 3°. Riescono nell’impresa over 65 metri, in finale, Simone Comini (66,57 in finale e 65,58 in qualificazione…) e Samir Masato (65,13)

Tiro del giavellotto allieve
Francesca Iacuzzo 
era l’unica, prima di Milano, in possesso del minimo (48 metri) con un PB di 50,11 metri. Non riesce però a riconfermare la misura sulla pedana dell’Arena (44,31 in qualificazione e 47,66 in finale).
La nuova Campionessa Italiana, Sara Zabarino, riesce nell’impresa di andare 2 volte oltre tale misura con 50,30 in qualificazione e 48,99 metri in finale.

 

Ti è piaciuto? Condividilo...
12
Ti è piaciuto? Condividilo...
12