30° edizione del “Salto con l’asta in piazza” a Chiari

Asta-in-piazza-15-32

Ieri sera, martedì 30/08, presso il Comune di Chiari (Bs) si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della 30° edizione del Salto con l’asta in piazza a Chiari, manifestazione capace ogni anno di intrattenere oltre 3000 persone grazie anche alla partecipazione di atleti di livello internazionale capaci mantenere il livello tecnico davvero elevato.

Durante la conferenza stampa, moderata dal nostro addetto stampa Roberto Goffi, sono intervenuti il presidente della società organizzatrice, di Atletica Chiari 1964, Franco Ducci, l’assessore allo sport e il vicesindaco del comune di Chiari, Daniele Bianchi direttore tecnico di Atl. Chiari e due ospiti d’onore, Giorgio Piantella che quest’anno sarà alla 14° partecipazione alla gara nella piazza clarense.

Quest’anno l’evento avrà luogo il 6 settembre 2016 in Piazza Zanardelli. Novità di questa 30° edizione è la gara promozionale per atleti giovanili che si terrà il giorno precedente alla gara dei “big”, lunedì 5 settembre.

 

Ricordiamo che lo scorso anno siamo stati protagonisti con il nostro sito con una raccolta fondi per Kira Grünberg.

Come già avevamo scritto in occasione dell’edizione dello scorso anno le manifestazioni di “Street Athletics” sono eccezionali per promuovere e fare spettacolo tramite l’atletica: il salto con l’asta è sicuramente una delle discipline più spettacolari, che unisce doti atletiche, tecniche e un pizzico di follia dell’atleta, e il risultato a Chiari è da moltissimi anni di grande spessore: la piazza gremita di spettatori, la musica e i battiti delle mani della gente a dare il ritmo ai salti degli atleti, il giusto mix tra “già appassionati di atletica” ed “estranei al movimento”… Insomma una delle vie per rendere spettacolare ed interessante questo sport.

Durante il suo intervento durante la conferenza stampa il presidente di Atl. Chiari Franco Ducci ha voluto ricordare i fatti più importanti dei 30 anni della manifestazione:

Trent’anni di salto con l’asta …in piazza a Chiari.

Ebbene sì, dal 31 maggio 1987, giorno della prima edizione al prossimo 6 settembre 2016 si contano le trenta volte del “Salto con l’asta, nel salotto buono di piazza Zanardelli a Chiari”. Girala come vuoi,ma è proprio vero, e per me, presente dal primo giorno sino ad oggi con l’amico presidentissimo Lino Rapetti,e per tanti anni anche con Mauro Begni,non solo mi ringiovanisce, ma è motivo d’orgoglio per tutti noi della cinquantenaria e passa Atletica Chiari. Ricordo che si fece una faticaccia, inesperti com’eravamo, ad allestire la pedana e tutto l’occorrente per la vittoria, a metri 5,10, di Alessandro Bardelli. Capimmo di non aver preso la strada sbagliata portand in piazza l’atletica, soprattutto con la più spettacolare delle  discipline .

Emozioni a non finire la sera del 15 giugno 1991 per l’ultima gara di una favolosa carriera del  polacco

  • Wladislaw Kozakievicz,vincitore di una olimpiade e già primatista del mondo, uno dei maggiori interpreti del salto con l’asta, che ebbe parole di stima nei nostri confronti in quanto gli avevamo dedicato una serata d’addio  indimenticabile.

Dopo gli anni 90 sulla nostra piazza la fecero da padroni isaltatori dell’ex blocco sovietico, desiderosi di conoscere l’altro mondo dopo la caduta del muro di Berlino: russi,estoni,ucraini,bielorussi…Sukharyev, Bondarenko,Gorshkov, Burlachenko e su tutti il 5,86 dell’estone Valery Bukreyev nel ’93 ed il 5,80 del kazako Grigoryi Yegorov nel ’98.

Piazza Zanardelli ha visto volteggiare spesso e volentieri atleti di scuola americana, i Womack , i Wicks ed inoltre campioni quali Kory Tarpenning vincitore di tre edizioni, e come fece più tardi il connazionale

Jeremy Scott; ma nel ’92 vinse con il primato italiano di quei tempi (5,70) anche un italiano, beniamino per tanti anni della nostra piazza: Andrea Pegoraro. E a proposito di beniamini, lo sloveno Jure Rovan e gli italiani Giorgio Piantella, Marco Boni e Matteo Rubbiani non possiamo dimenticarceli.

Nel 1999 il botto! La sera del 7 settembre il russo Vikhtor Cystiakov, che in quel momento gareggiava per

  • l’Australia saltò 5,95, record mondiale su piazza!!! Indescrivibile…e al secondo posto con 5,60 si classificò un giovane italiano emergente, quel Giuseppe Gibilisco che pochi anni dopo divenne campione mondiale.

Singolare la vittoria dello svedese   lhaji Jeng con 5,75 nel 2005, anche perché l’atleta era nativo del Gambia, nazione africana notoriamente poco awezza al salto con l’asta…ma a Chiari è successo anche questo, mentre negli anni più recenti abbiamo assistito alle eclatanti vittorie del cubano Lazaro Borges, del polacco Robert Sobera e degli atleti della Repubblica Ceca Jan Kudlicka e Michal Balner, sempre fra i migliori nelle gare importanti.

E per finire un avviso: tutti coloro che saranno presenti in piazza Zanardelli a Chiari la sera del 6 settembre 2016, saranno protagonisti del record mondiale dell’Atletica Chiari-1964…perché nessuna piazza al mondo  è riuscita a far di meglio di trent’anni e per giunta consecutivi. Grazie

 

Noi saremo presenti per scattare qualche foto ed effettuare qualche intervista agli atleti, Speriamo di incontrare tanti appassionati e non di atletica, e magari qualche nostro lettore.

 

Immagine di copertina by Ph. Roberto Clik Passerini

Ti è piaciuto? Condividilo...
26
Ti è piaciuto? Condividilo...
26