A Torino “La velocità per emergere nello sport”

convegno-torino-1

Riceviamo notizia di questo interessante convegno che si terrà a Torino il 13 maggio prossimo.

Tra i relatori Alessandro Nocera, allenatore di molti sprinter della Nazionale, che avevamo già avuto il piacere di vedere all’opera circa un anno fa a Bergamo. Vedi:

Alessandro Nocera parla di velocità a Bergamo

La forma dell’accelerazione

Il convegno è organizzato dagli amici di Professione corsa che ci spiegano il perché di questo incontro:

“Questo convegno ha come finalità quella di individuare la strategia collettiva che consenta di sviluppare velocità via via crescenti per lo sport.Per strategia collettiva si intende la PLURALITA’ di TATTICHE e MEZZI che vengono ad essere assorbiti e fusi in un unico sistema metodologico generale che ha lo scopo precedentemente esposto.

Quali sono in sintesi i mezzi che partecipano a tale obiettivo, ovvero a fare in modo che l’ atleta si muova più velocemente e quindi che possa praticare uno sport di più alta qualificazione?

Il primo mezzo che concorre a tale proposito è una certa disponibilità di forza, pertanto la fruibilità che l’ atleta abbia di disporre di forza muscolare, necessità che lo sportivo ha e che deve sviluppare nel tempo con estrema progressività attraverso una serie di esercitazioni, che verranno illustrate, generalmente attraverso l’ utilizzo di bilancieri o esercitazioni a corpo libero si tenderà a migliorare questa componente da parte dell’ atleta.

Il secondo mezzo è quello dell’ individuazione di una tecnica di corsa.

La tecnica di corsa la vediamo come la capacità biomeccanica di muoversi e dunque di accrescere il massimo potenziale possibile stante la godibilità di forza e le qualità elastiche e reattive quindi non ci si riferisce ad un modo particolare di correre, cioè ad un’ azione stilistica, ma alla forma biomeccanica minima che consenta di esprimere il potenziale a seconda poi dello sport cui ci si riferisce e della specialità del gesto che lo sportivo debba andare a riprodurre.

L’ ultimo mezzo che si andrà ad individuare affinché si raggiunga la migliore prestazione possibile, in relazione della massima velocità disponibile, è la freschezza del sistema nervoso centrale.

Un sistema nervoso centrale rinvigorito erogherà sicuramente degli stimoli a più alta frequenza che determinerà la possibilità di muoversi più velocemente, anche questo poi fa parte di una strategia della preparazione che mira a fare degli allenamenti differenziati e a preservare l’ energie psicofisiche prima della competizione.
Riassumendo possiamo individuare le strategie che mirano a migliorare e a sviluppare nell’ atleta la velocità in:
– Esercitazioni che innalzino l’ utilizzabilità di forza, prevalentemente a bilanciere libero e a corpo libero, tramite addestramenti classici, balzi e salite.

- Una forma della corsa che consenta di adoperare al meglio il potenziale dello sportivo prevenendone i rischi muscolari.

- Freschezza del sistema nervoso centrale per utilizzare tutte le facoltà al meglio possibile in prossimità di eventi di particolare rilievo.

convegno-torino-2

Per maggiori info visitate Professione corsa

Ti è piaciuto? Condividilo...
0
Ti è piaciuto? Condividilo...
0