25/10 Convegno Serranò – Video parte pratica

wpid-2015-10-29_21.14.15.jpg

Domenica 25/10, a Bergamo, la Fidal Lombardia ha organizzato il Convegno di aggiornamento per tecnici “Metodologia di allenamento e programmazione dei salti in estensione. Elementi di confronto con il “sistema svedese” con relatore Stefano Serranò.

Nella prima parte dell’incontro, che si è tenuta presso il palazzo CONI di Bergamo, Stefano ha parlato del sistema di allenamento dei salti di estensione in Svezia ed in particolare di Yannick Tregaro (attuale tecnico di Andrew Howe). Al seguente link l’articolo della relazione della parte teorica: Relazione seminario Lombardo con Stefano Serranò

La parte pratica è stata svolta nel palazzetto Indoor di Bergamo e ha visto come realizzatori delle esercitazioni proposte da Stefano gli atleti J/P convocati dal Comitato Regionale Lombardo. Da far notare che le esercitazioni pratiche rappresentano la “visione” dell’allenamento di salto in lungo di Stefano e non rappresentano quelle del sistema svedese e di Tregaro. 

 

Video parte pratica

La parte pratica si è divisa in 2, nella prima Stefano ha fatto svolgere un riscaldamento dinamico, funzionale alle esercitazioni tecniche che sarebbero state svolte successivamente. Ecco il video del riscaldamento:

 

Dopo il riscaldamento sono state svolte delle esercitazioni con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sullo stacco nel salto in lungo. 3 le esercitazioni principali: il passo e stacco, il passo saltellato, la corsa a gambe tese. Ecco il video:

 

Ringraziamo Stefano Serranò, il Comitato Regionale Lombardo ed in particolare il responsabile del settore salti Giuseppe Balsamo e gli atleti del progetto lombardo J/P che si sono resi disponibili a svolgere le esercitazioni proposte.

Teniamo a precisare che, sia la relazione della parte teorica ma soprattutto i video proposti in questo articolo sono una “sintesi” di quello che è stato affrontato e discusso nelle 4 ore di convegno e possono dare solo un’ “idea generale” di quello che è stato detto e fatto a tale incontro e senza alcuna pretesa di sostituirsi alla propria presenza “fisica” ad un convegno, che permette di fare eventuali domande al relatore, ascoltare i commenti degli altri tecnici presenti.

 

A cura di Andrea Dell’Angelo 

Ti è piaciuto? Condividilo...
81
Ti è piaciuto? Condividilo...
81